SBAGLIANDO S’IMPARA

Si sente un tono di voce alto che arriva dalla stanza da letto di mamma e papà. Mi sa che stanno litigando. “Non hai mai fatto un gesto dolce, carino  quando ti ho detto mille volte “voglio la favola, voglio la favola” come dice Rossella O’Hara in Via col Vento a Rett Butler, mai, mai,Continua a leggere “SBAGLIANDO S’IMPARA”

IL MATTINO HA LORO IN CASA

Renato  è da pochissimo in pensione. La moglie lavora ancora e da quando Renato sta un po’ più in casa  dice che deve uscire prima per il traffico ma mente. La verità è che non sopporta averlo tra i piedi nei suoi rituali equilibrati del mattino. Questo lascia Renato completamente solo in balìa degli assaltiContinua a leggere “IL MATTINO HA LORO IN CASA”

FACCIAMOLO FISSO

Sei un cespite, non sei altro che un triste, grigio e inutile cespite. Un immobile, fermo. Stai lì con tutti i tuoi inutili costi di esercizio. E ogni anno che passa mi tocca ammortizzarti. Devo calcolare la quota che devo mettere nel mio conto economico. Ma fino a quando dovrò fare tutto questo? Dovevo ascoltareContinua a leggere “FACCIAMOLO FISSO”

LASZLO IL TRAPEZISTA

In fila all’Agenzia per l’Impiego. Quanto mi rompe venire qui per cercare lavoro. D’altronde non posso stare senza. Io poi ho una competenza particolare. Non è facile, per niente. C’è un casino incredibile. Accanto a me c’è, alla ricerca di un impiego, una scatola con 12 cubetti. Sapete quel gioco che su ogni faccia delContinua a leggere “LASZLO IL TRAPEZISTA”

PENSIERINI DELLA DOMENICA

Quando uno controlla il livello delle bottiglie d’acqua nel frigo e l’esatta disposizione per prendere sempre quella più fresca vuol dire che é  un tipo preciso o sta rincoglionendo? Lo sapete che siamo pronti quasi sempre a perdonare ed a dimenticare le ruberie dei politici, amministratori e millantatori che ci circondano? Invece se il fruttivendoloContinua a leggere “PENSIERINI DELLA DOMENICA”

L’ETOILE PERDUE

  L’odore del palcoscenico. Che cosa inebriante. Guardare il teatro vuoto e sentire i tuoi passi che rimbombano sulle tavole di legno calcate dai più grandi attori, cantanti, ballerini. Sono in tanti ad essere passati da qui. Anche Alberto Sordi e Monica Vitti per Polvere di Stelle hanno ballato e cantato, proprio qui dove adessoContinua a leggere “L’ETOILE PERDUE”