IL FARO DI ULLAPOOL

Susan Miller è una biologa di 38 anni. Molto brava. Molto carina. Molto vegetariana. Molto fidanzata. Per lavoro è ad Inverness nella parte alta della Scozia. Uno sciopero nei trasporti le fa decidere  di prendere un’auto a noleggio per rientrare a Glasgow dove vive e lavora. Il tempo è molto brutto. Piove e le highlandsContinua a leggere “IL FARO DI ULLAPOOL”

LACRIMAE RERUM

Le tue mani sentono l’acqua troppo fredda e allora armeggi sul miscelatore per pretendere l’acqua calda. Ora sì. Il lavello si riempie. Fai scendere  lo Svelto nell’acqua come mamma orsa fa scendere il miele da un alveare sulla zampa del suo piccolo orso. La schiuma prende vigore e attende le poche stoviglie da sgrassare conContinua a leggere “LACRIMAE RERUM”

IL SOLLECITO TEMUTO

Purtroppo è successo quello che temevo. Mi è arrivata una lettera di sollecito da parte del Presepe per non averlo smantellato. Ecco cosa mi hanno scritto. Studio Legale Asinello & Partners Gentile Mark, nonostante l’Epifania abbia portato via tutte le feste e approssimandosi anche la fine del Carnevale siamo qui a sollecitarLe per la terzaContinua a leggere “IL SOLLECITO TEMUTO”

LA COPERTA ABRUZZESE

Seduto sul muretto a secco della mia vita cercavo di capire quanto tempo mi separava dalla pensione. La giornata si stava colorando di un tramonto che faceva prevedere una notte piena di stelle. Mi incamminai allora verso la pensione che era in fondo alla strada. Il proprietario gentile mi avvisò che la sera sarebbe stataContinua a leggere “LA COPERTA ABRUZZESE”

L’intimità retributiva

Lei – Stai attento, hai preso qualche precauzione? Lui – Non ti preoccupare, farò la trattenuta previdenziale – disse vantandosi dell’inquadramento retributivo  da 7^livello Lei – Non mi fare il solito trattamento di fine rapporto… fammi almeno una carezza…dopo Lui – Tu  lo sai che quando sono al lordo degli oneri contributivi  faccio la miaContinua a leggere “L’intimità retributiva”

L’incubatrice

Un neonato venuto alla luce prima del tempo aveva bisogno di essere messo in una incubatrice. L’infermiera ha sbagliato e lo ha messo in un incubatore. Ora passa il tempo a lanciare iniziative di crow-funding invece di giocare con gli altri bambini. I genitori hanno ascoltato preoccupati le parole della responsabile: “E’ strano il vostroContinua a leggere “L’incubatrice”