VORREI UNA DONNA

Vorrei una donna che mi tiri fuori dai vestiti come si fa con i grissini dalla bustina in attesa che arrivi il menù

Vorrei una donna che mi abbracci come fa un tovagliolo con la bottiglia di vino nel cestello del ghiaccio.

Vorrei una donna che mi sappia leggere come si legge un menù con cura quando si ha fame.

Vorrei una donna che mi guardi come si guarda un tagliere di salumi e formaggi tipici cercando di capire da dove iniziare a prendere.

Vorrei una donna che mi cerchi con lo sguardo ansioso di chi aspetta il primo piatto che arriva dalla cucina coperto dalla cloche.

Vorrei una donna che mi annusi come si annusa un filetto al pepe verde tenendo in mano il coltello, quello tagliente, pregustando il primo morso.

Vorrei una donna che faccia la scarpetta su di me come si fa fino a quando il piatto non è completamente pulito.

Vorrei una donna che mi fissi bene negli occhi senza far scendere dolcemente le palpebre prima dell’arrivo dei caffè.

Vorrei una donna che mi prenda la mano, me la tenga stretta senza passare il tempo a leccarsi la punta dell’indice per agganciare le molliche sulla tovaglia per poi mangiarle succhiandosi il dito.

Vorrei una donna che mi sorrida come si sorride quando il conto del ristorante è meno di quanto ti aspetti.

Pubblicato da markmccandy

da compilare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: